Lettere al Direttore di Razor Magazine

Rif. articolo "La chiesa con un contratto letale", gen. 2004.
Tratto da Razor, febbraio 2004.

Traduzione a cura di Martini.

 
Il nostro numero di dicembre/gennaio ha stimolato numerose lettere appassionate in risposta all'articolo su Scientology "La chiesa con un contratto letale", del dott. David S. Touretzky e Peter Alexander. Ecco un compendio delle lettere ricevute da entrambe le parti interessate al dibattito.


Caro Signor Knight,

qualche momento fa mi sono collegata al vostro sito web e ho visto la pubblicità profondamente offensiva del vostro articolo. Fino a quando non sarà possibile parlarci al telefono, la invito a rimuoverla dal sito. Presumo che non conosca le persone che hanno scritto quell'articolo, e nemmeno quale sia la loro agenda reale, e neppure quanto l'articolo stesso sia inaccurato e diffamante.
Linda Simmons Hight
Church of Scientology

 
 
Una questione di agenda

Sono rimasto sorpreso nel leggere, stamattina, la rubrica di Lloyd Grove [sul New York Daily News] e nel vedere la lettera a lei indirizzata dalla portavoce di Scientology Linda Simmons Heigt. Mi ha particolarmente turbato l'ipocrisia in riferimento alle vostre fonti: « Presumo che non conosca le persone che hanno scritto quell'articolo, e nemmeno quali siano le loro vere intenzioni, e neppure quanto l'articolo stesso sia inaccurato e diffamante.»

Provenendo da un'organizzazione che sembra sprovvista anche della minima trasparenza, sono sorpreso nel leggere che Ms. Height osa menzionare "un'agenda".
Ashley Bell
Washington D.C.

 
 
Ascoltatemi

Sono scientologist da 30 anni e rimango scioccato dalla volontà della vostra rivista di ignorare la verità. Touretzky e Alexander sono fanatici antireligiosi ben noti, ma gli date facoltà di parola evidentemente priva di ogni responsabilità di attenersi ai fatti.

Sono uno dei milioni di persone la cui vita è stata salvata da Scientology. Ho una storia da raccontare. A differenza di quella raccontata dalla vostra rivista, la mia è vera.
Joel Phillips
Scientology Parishioners League

 
 
Non ho bisogno di leggere tutto

Ho letto i primi paragrafi del vostro articolo su Scientology e l'ho trovato un pezzo di giornalismo davvero fuorviante.

Sono scientologist da oltre 25 anni ed ho notato che, spesso, giornalisti sfruttatori hanno vanamente cercato di mettere in cattiva luce Scientology, o quello che fa. La realtà è che Scientology e i suoi programmi di miglioramento sociale hanno aiutato a migliorare la vita di molta, molta gente, la mia compresa. Faccio uso quotidiano delle brillanti scoperte del suo fondatore. Avete reso un grosso disservizio alla vostra rivista e ai suoi lettori.
Doug Hay
Valley Village, CA

 
 
Attacco religioso

Sono estremamente deluso dal fatto che abbiate pubblicato l'articolo anti-Scientology "La chiesa con un contratto letale" di Touretzky e Alexander. Non so chi sia il responsabile del controllo delle credenziali dei vostri autori e della verifica dei cosiddetti "fatti", ma chiunque sia ha reso un grosso disservizio non solo a voi, ma anche ai vostri lettori. Vi ritengo responsabili di aver permesso la pubblicazione di tale spazzatura in nome del giornalismo.

Sono scientologist da 36 anni e sono stato testimone di numerosi attacchi alla mia religione. Come accade a qualsiasi gruppo, sia esso religioso o meno, ci sono persone che non riescono a vivere secondo gli standard del gruppo a cui appartengono. Nel caso di Scientology molti, se non la totalità di chi attacca/degli autori, utilizzano come fonti i "fatti" presentati da membri della chiesa che sono stati scomunicati a causa delle loro attività non etiche sia nei confronti di non membri che della stessa chiesa.

Di prassi i giornalisti che usano come "fonti" queste persone finiscono con lo stesso dilemma delle loro "fonti". Naturalmente molti degli autori hanno una propria agenda che potrebbe essere scrivere un articolo offensivo, indipendentemente da quali siano i fatti. certamente il caso di Touretzky e di Alexander. Entrambi sono noti antisette con un passato ancora più colorito e controverso delle cosiddette cose terribili di Scientology. Un articolo su questi due personaggi sarebbe di estremo interesse non solo per voi, ma anche per i vostri lettori.

Un appunto divertente su questo tipo di articoli: storicamente, ogni volta che articoli del genere vengono pubblicati arrivano alle nostre chiese grossi flussi di persone che vogliono scoprire che cosa abbia creato tanta controversia. Molte di esse divengono nuovi membri. Posso solo immaginare quanti nuovi membri avremmo se scriveste un articolo veritiero e positivo.
Marshall Swerman
via e-mail

 
 
Uscita appena in tempo

Mi sono imbattuta per caso nella vostra rivista e ho letto l'articolo su Scientology.

Due anni fa, non sapendo che cosa fosse Scientology, venni attratta dal loro Test dello Stress, poi pagai 200 dollari per sei ore di auditing. Ho anche avuto esperienza con l'E-Meter ed altre tattiche di controllo. Quando ho portato nella stanza una bottiglia d'acqua, mi è stato chiesto di lasciarla fuori. Durante la seduta ho ricevuto pressioni affinché non mi alzassi a bere. Lisa McPherson è morta per disidratazione. Parte del loro controllo e plagio consiste nell'utilizzo, fin dall'inizio, di pressione sociale per consolidare un certo tipo di comportamento.

Tre mesi dopo ho finalmente provato disgusto per gli scientologist che cercavano di controllare le mie azioni e facevano pressioni affinché iniziassi una terapia, in modo da estorcermi denaro. Dopo che me ne sono andata ho ricevuto quattro telefonate e due lettere che mi chiedevano di tornare. Non l'ho fatto.

Vorrei che sapeste che sono stata sorpresa di vedere il vostro articolo, e sono sollevata e grata che qualcuno abbia il coraggio di parlare apertamente delle orribili pratiche di Scientology.

Spero che vengano fermati prima che altre persone siano uccise.
Heather J. Nordstrom
Las Vegas, NV

 
 
Il potere della decisione

Recentemente un'amica mi ha mostrato una copia di un allarmante articolo della vostra rivista intitolato "La chiesa con un contratto letale". Come scientologist da una vita ho pensato che fosse mia responsabilità confutare le oltraggiose affermazioni di Touretzky e Alexander. Innanzitutto, sono stata cresciuta come scientologist. Entrambi i miei genitori sono scientologist, così come lo sono mio fratello, sua moglie, mia sorella e suo marito. Siamo tutti attivi nella nostra comunità ed aperti in merito alla nostra religione.

Ho visto l'evoluzione di questa religione e a volte ho sperimentato in prima persona il pregiudizio che comporta il farne parte. Questa è una religione basata sulla libertà di scelta. Se qualcuno non vuole essere uno scientologist, così sia. Non è per tutti, ma può scommetterci il suo ultimo dollaro che la proteggeremo contro chiunque cerchi di indebolirla o di sopprimere il nostro diritto a praticare la nostra religione.

La chiave di Scientology non riguarda comunque molto i contratti o gli accordi o quanto "facciamo pagare" (che, tra l'altro, è un'affermazione ridicola, visto che le nostre donazioni coprono le spese per l'affitto, i mobili, carta e attrezzature da ufficio che ogni altra religione ha, più l'assistenza spirituale e l'addestramento che è alla base della nostra religione), la chiave di Scientology è la libera scelta.

Mr. Hubbard lo riassume al meglio con questa frase: «la libera scelta è il punto chiave dell'autodeterminismo. Per determinare qualsiasi cosa dovete scegliere di determinarlo. La scelta di determinare significa che dovete avere il potere della decisione>>.

Chi di noi ha scelto Scientology come religione l'ha fatto di propria LIBERA SCELTA. E nemmeno il fatto di essere cresciuta in una famiglia Scientology mi ha MAI privato della mia scelta, sono stata infatti incoraggiata a scoprire quale religione, ammesso che esista, sarebbe stata migliore per la mia vita. E dopo aver studiato le religioni più importanti del mondo, compresi Cristianesimo, Cattolicesimo, Ebraismo, Induismo, Buddismo, Islam, Ortodossia greca e russa, Mormonismo e, infine, Scientology, ho SCELTO Scientology perché ha sempre funzionato. Questa è la libertà di scelta che mi ha dato Dio ed ogni giorno so che la mia scelta è stata corretta.
Jenny Good
via e-mail

 
 
Denaro & Potere

Grazie infinite per il vostro articolo di denuncia di un altro aspetto della reticente "chiesa" di Scientology! Al giorno d'oggi è importante togliere il velo di religiosità dietro cui si nasconde questo culto predatorio, e dietro cui esso armeggia per acquisire fondi pubblici per i suoi molti gruppi di facciata, tanto ipocriti quanto inutili.

Lo scientologist Tom Cruise pare abbia fatto l'occhiolino all'amministrazione Bush per ottenere fondi pubblici per la loro "tech di studio", che introdurrebbe i bambini delle scuole pubbliche alla pseudoscienza di L. Ron Hubbard. Cruise sta anche spingendo il "programma di purificazione", potenzialmente dannoso per la salute, tra i vigili del fuoco di New York, e il suo inutile gruppo di facciata di "disintossicazione", il Narconon, sta venendo promosso in varie amministrazioni locali come mezzo praticabile per i prigionieri. Ventisei anni dopo il massacro di Jonestown è di importanza vitale ricordare che esistono ancora culti predatori e distruttivi che cercano di far presa sulla gente vulnerabile, innocente e ingenua. di particolare importanza che i funzionari eletti si rendano conto che quando ci si abbandona alla facoltosa organizzazione di Scientology ci si ritrova ricoperti di immaginarie entità spaziali. Tra i critici di Scientology esiste un detto: «è veramente peggiore di quanto ci si immagini>>. Ed è la verità, come una minima ricerca online rivelerà.

Verrete indubbiamente inondati da una marea di lettere praticamente identiche scritte da scientologist "individuali", tutte che lamentano fanatismo religioso e intolleranza. Lasciate che vi dica chiaramente una cosa: i critici di Scientology non sollevano obiezioni alle credenze di Scientology, per quanto bizzarre possano essere. Obiettiamo alle azioni dell'organizzazione: morti inutilmente precoci causate da malattie curabili; abuso dei membri e di chi denuncia questo trattamento; distruzione di famiglie e risparmi di una vita; suicidi e pratiche fraudolente.

Scientology ha una storia lunga 50 anni di comportamento antisociale e non ha nulla a che fare con la religione, e tutto a che fare con il denaro e il potere. Quante chiese hanno proprietà vigilate da guardie armate come la Gold Base di Hemet, California? Quante chiese si sono intrufolate in una comunità con una falsa identità, come ha fatto Scientology a Clearwater, Florida? Quante chiese hanno campi di prigionia e forze paramilitari, come il Rehabilitation Project Force e la sua Marina giocattolo, la Sea Organization?

Il dott. Dave Touretzky gestisce un eccellente sito web dedicato alla Tech di Studio. I siti dello storico Chris Owen sono dedicati al vero curriculum militare di L. Ron Hubbard ed anche al suo pericolosamente inutile programma disintossicante.

Per uno sguardo generale all'organizzazione, http://www.xenu.net è un eccellente punto di partenza. Naturalmente, i curiosi dovrebbero anche visitare, per un confronto, i siti ufficiali di Scientology. Scientology.org è il sito principale, ma quello che gestiscono contro i loro "nemici", come me o il dott. Touretzky, è estremamente rivelatore e può essere consultato presso: Religiousfreedomwatch.com.

Ho acquistato diverse copie della vostra rivista ed intendo diffonderla dove farà un gran bene. Grazie per il vostro coraggio nel pubblicare tale articolo. Avete seguito le orme di altri giornalisti ed editori coraggiosi come Paulette Cooper e la rivista Time, che hanno osato smascherare questo monolito totalitario. Entrambi hanno pubblicato una denuncia contro Scientology, ed entrambi ne hanno subito le conseguenze.

Prima di Internet i critici erano intimiditi e ridotti al silenzio con più facilità. Ora il mondo osserva ogni mossa di Scientology. Congratulazioni per l'eccellente articolo, e per il coraggio che avete dimostrato nel pubblicarlo.
Barbara Graham
via e-mail

 
 
Qui per aiutare

Questo pomeriggio ho letto l'articolo di Razor su Scientology. Dal 1996 sono un attivista dei diritti umani, ho studiato Scientology e i miei pari mi considerano molto informato sull'argomento.

Ho trovato che l'articolo di Razor assolutamente accurato e facilmente sostenuto dalle prove. Gli attivisti di diritti umani di tutto il mondo considerano Scientology niente di più di un crimine organizzato; lo stesso fanno diversi governi del mondo (come la Spagna, la Grecia, la Germania, il Belgio ed altri). Se i vostri lettori desiderano un'analisi eccellente di Scientology e del suo comportamento, possono leggere lo studio, molto ben documentato, di Benjamin Beit-Hallami (dell'università di Haifa) intitolato Scientology: Religione o Racket? http://www.uni-marburg.de/religionswissenschaft/journal/mjr/beit.html.

Se desiderate documenti a sostegno delle affermazioni fatte nell'articolo sarò lieto di fornirvele. Ho letto altrove in Internet che gli scientologist hanno "chiesto" a Razor di cessare la pubblicità dell'articolo sul vostro sito web, e che la portavoce di Scientology ha detto che gli autori hanno una "agenda" nascosta. Ma in nessun punto dell'articolo ho visto qualcosa che suggerisca tale "agenda", a parte avvertire le potenziali vittime che Scientology è pericolosa (e chiaramente lo è). Il Dott. Dave Touretzky e Peter Alexander hanno fatto un lavoro eccellente nel presentare i fatti su Scientology, e sull'impero commerciale che vende Scientology alle sue vittime.
David Rice
Dana Point, CA

 
 
Vergogna!

Ho indagato sulle atrocità psichiatriche, come legare al letto un ragazzo e lasciarlo morire annegato nel suo vomito (accaduto lo scorso mese), come iniettare un farmaco che danneggia il cervello ad una ragazzina di 12 anni per "modificare il suo comportamento" (questo sta accadendo proprio adesso) ecc. Vi basta parlare con chi ha dei bambini in custodia per scoprire quanti farmaci vengono loro somministrati - a volte dosi praticamente letali. E che dire dell'elettroshock su donne anziane, contro la loro volontà? Fruttano un sacco di soldi da MediCare e riducono l'aspettativa di vita. Eutanasia per profitto. Gi scientologist hanno il coraggio di ripulire il campo criminale della "salute mentale" attuale.

Gli orrori quotidiani che le persone rinchiuse negli ospedali psichiatrici vivono ORA sono illustrati in Mad in America, scritto da un reporter investigativo di chiara fama. Potete acquistarlo in ogni edicola o ordinarlo presso MindFreedom.org (non collegato a Scientology). Dopo che lo avrete letto, ripensate al fatto di essere collegati con un gruppo che smuove mari e monti per tirarvi fuori da uno di quei luoghi.

Forse dovreste lavorare per denunciare chi fa veri danni, invece che attaccare una forza importante che lavora per ripulire l'area.
Cassandra Auerbach
Thousand Oaks, CA

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it