Cose da non dimenticare 

Di Andreas Heldal-Lund, 15 Febbraio 1997.

©Traduzione a cura di Martini, aprile 1998.

 
 
 
 
 
 
Mentre state leggendo newsgroup come alt.religion.scientology o molte pagine web esistenti, dovreste non dimenticare alcune delle citazioni tratte da reali direttive della Chiesa di Scientology. Se le leggete, il modo in cui la dirigenza della chiesa opera comincerà a diventarvi chiaro. 

So che potreste chiedervi «perché una chiesa ha bisogno di avere delle direttive così rigide, non è un'organizzazione militare!» - ma questa non è la vostra chiesa tipica. 

 
 
 
Controllare il vostro nemico 

Iniziamo con due modi con cui Hubbard desiderava controllare i suoi seguaci e gli esterni: 
 
 

«Ordine di NEMICO SP

Fair Game 

[(Il Nemico)] Può essere privato della proprietà o ferito con ogni mezzo da ogni Scientologist senza che verso lo Scientologist vengano intraprese azioni disciplinari. Può essere imbrogliato, querelato, gli si può mentire o può essere distrutto»

 
(L. Ron Hubbard, HCOPL del 18 Ottobre 1967)
 

Date un'occhiata, significa che hanno licenza religiosa di far del male agli altri, senza essere puniti? È di nuovo L'Inquisizione con David Miscavige nei panni di Torequemada? 

È la stessa logica che portò Hitler, Göring, Göbbels e i loro compari a sterminare Ebrei, Zingari e intellettuali? La stessa dei massacri di Pol Pot in Cambogia? 

Ma in tutto questo c'è una nota positiva. La CoS ha smesso di usare l'espressione "Fair Game". 

A giudicare dalle deposizioni in tribunale e dai commenti su a.r.s., sembra però che La Pratica Precedentemente Conosciuta Come Fair Game continui ancora oggi. 
 
 

«IL SOLO MODO IN CUI POTETE CONTROLLARE LA GENTE È MENTIRE.

Potete scriverlo a lettere maiuscole sul vostro libro. Il solo modo per controllare chiunque è di mentirgli.

([...])

([Un]) individuo vi mente perché sta cercando di controllarvi - perché se vi da abbastanza informazioni false vi spingerà giù nella scala del tono, e vi potrà controllare»

 
(L. Ron Hubbard, "Technique 88")
 

Mentire alla gente? Oh, allora è quello che Hubbard ha fatto in tutti questi anni. Le cose relative a Xenu e agli ammassi [di body thetan - n.d.t.] e tutta l'altra roba che leggete in OT III sono tutte bugie (nota per i logici: so che non segue la policy letter sopra citata!) 

E questo... 
 
 

«Le case, proprietà, luoghi e annessi delle persone che sono state attive nel cercare di sopprimere Scientology o gli Scientologist sono tutte al di fuori della protezione dell'Etica di Scientology, a meno di non essere assolte da Etica successiva o da un'amnistia.

([...])

Una vera Persona Soppressiva o Gruppo Soppressivo non ha diritti di nessun tipo, e le azioni intraprese contro di loro non sono punibili»

 
(HCO PL March 1, 1965 "HCO Divisione 1, Ethics, Suppressive Acts, Suppression of Scientology and Scientologists, The Fair Game Law")
 

Hubbard era abbastanza astuto da assicurarsi che quelli che sollevavano dubbi venissero trattati in modo adeguato. Guardate i casi giudiziari di Dennis Erlich, Keith Henson e Grady Ward. La CoS non sta agendo in modo molto diverso da Cosa Nostra, con la sola differenza che sta usando le Corti degli Stati Uniti come esecutori della loro politica religiosa, invece che usare sicari. 
 
 

«Non lasciate mai che l'entheta* rimanga non maneggiata. La prevenzione è meglio della cura. Maneggiatela velocemente, maneggiatela con discussione viva, maneggiatela con la documentazione, usate la tecnologia PR [pubbliche relazioni - n.d.t.] compresa la valutazione della scala del tono. Mettetevi in collegamento con il vostro superiore e gli altri uffici/divisioni. Mantenete presenza etica e portate a conclusione la faccenda compreso il discredito dell'attaccante.

([...])

Se c'è una minaccia a lungo-termine, dovete valutare immediatamente e originare [inventare - n.d.t.] una campagna di PR nera per distruggere la reputazione della persona e screditarla così accuratamente da causarle ostracismo.

([...])

È mia intenzione specifica che con l'uso di tattiche professionistiche di PR ogni opposizione sia non solo indebolita, ma eradicata in permanenza. Prima di riuscire in un'azione positiva occorrono dati e pianificazione»

 
(L. Ron Hubbard - Serie PR 24, 30 Maggio 1974, Handling Hostile Contacts/Dead Agenting)
 
 
* "Entheta" può essere definito come ogni discussione o scritto critico sulla CoS; "theta" è ogni discussione positiva su queste cose.
 
 
"PR Nera" può essere definita come ogni specie di campagna di "assassinio personale" ai danni di un individuo o gruppo [campagna diffamatoria senza fondamento - n.d.t.]. 

La locuzione "dead agent" [agente morto] deriva probabilmente dal classico di Sun-tsu The Art of War [L'Arte della Guerra]. (La traduzione che ho io usa la frase "spia sacrificabile" per esprimere lo stesso concetto). 
 
 

«Spie sacrificabili - vengono impiegate per diffondere disinformazione fuori dallo stato. Fornire alle nostre spie sacrificabili informazioni false in modo che le facciano trapelare agli agenti nemici (quando l'inganno viene scoperto, le spie vengono assassinate o condannate a morte)»
 
(The Art of War. New York: Barnes and Noble, 1994, ISBN 1-56619-197-8, pp. 232-132)
 
 
La CoS si impegna in una tipica campagna di disinformazione sui chi la sta attaccando, non riconoscendo l'attacco verso di lei nel tentativo di disinteressare l'attaccante. 

Un esempio molto semplicistico di un attacco del genere può essere questo: 

 
 
  • Critico: «E allora, che cos'è questa cosa di Xenu, i Marcabs [alieni], anime fatte esplodere con le bombe atomiche nei vulcani e poi esposte a film di serie B?»
  •  
  • Portavoce della CoS: «Uhh...Quelli sono materiali confidenziali. Mi dica, non ho visto la sua faccia sul manifesto "Ricercati" per aver molestato i suoi bambini? Forse dovrei chiamare la polizia e farla mettere dentro»
 
 
Quando leggete l'a.r.s. potrete notare che alcune persone vengono identificate come portavoce della CoS, o "clambots", per il modo evasivo in cui cercano di rispondere alle domande. Molti clambots che abbiamo visto negli ultimi due anni si sono comportati in questo modo. E molto probabilmente continueranno a farlo, perché L. Ron Hubbard ha detto loro di comportarsi in questo modo. Ogni tentativo di deviare dalle procedure standard scritte li danneggerà, partendo dal dover ripetere un corso (dopo averlo dovuto pagare di nuovo) a misure più severe. 

È questo il tipo di comportamento che i Padri Fondatori degli Stati Uniti avevano in mente quando hanno messo la libertà di religione nel Primo Emendamento della Costituzione degli USA? Siamo d'accordo a dare ad una "chiesa" come questa la licenza di rubare e commettere reati contro gli infedeli nel nome della religione? 

 
 
 
Il fanatismo paranoico di Hubbard 

Per mancanza di un termine migliore, chiamerò "paranoia" molte delle seguenti citazioni. Diamo un'occhiata alla paranoia associata... 
 
 

«CHI SOSPETTARE

Sospettate della gente che ha quanto segue:

1. Connessioni o background criminale.

2. È o ha tendenze comuniste (attaccano tutte le fonti).

3. Hanno grafici bassi su OCA/APA

4. Auditor che hanno cattivi risultati con i preclear.

5. Chi è basso sulla scala del tono, in modo particolare fisiologicamente (la fisiologia non è sempre affidabile).

5. Chi non paga i conti e vuole tutto gratis.

7. Chi vi dice che potrete arrivare a molte persone se solo aiutate lui o i suoi amici.

8. La stampa.

9. Chi non riesce a lavorare.

10. Chi rompe macchinari o Mest.

Se semplicemente eliminate questa gente da ogni organizzazione centrale sarete un vero vincitore»

 
(L. Ron Hubbard, Manuale di Giustizia. A causa del mancato rinnovo del copyright questo documento è diventato di dominio pubblico - vedere New Era Publications Int - v. Carol Pub. Group, 729 F. Supp. 992, 995 - S.D.N.Y. 1990 - 904 F.2d 152, 2d Cir. 1990)
 

Esaminando i punti notiamo che: 

Punto 2: probabilmente riflette il fatto che molta della sua letteratura, compreso il Manuale di Giustizia, fu scritto durante, o appena prima, il "Terrore Rosso" americano, quando tutti erano sotto lavaggio del cervello e pensavano che quelli non normali fossero Comunisti. 

Il grafico "OCA" menzionato al punto 3 fa riferimento al famoso test della personalità che gli Scientologist somministrano dappertutto. I cartelli nelle chiese o nei centri di Dianetics che pubblicizzano test gratuiti si riferiscono a questo test. Significa forse che ci metteranno alla porta se entriamo, facciamo il test e cerchiamo deliberatamente di ottenere un punteggio basso? 

Nel punto 5 quelli che si trovano in basso sulla Scala del Tono vengono definiti come chi sta cercando deliberatamente di sopprimere la diffusione di Scientology o chi si avvicina a Scientology con una mente critica. In altre parole, sembra che quelli che non si sottomettono al pensiero dell'Onnipotente Hubbard devono essere temuti. E istituzioni come la CoS, per funzionare, hanno bisogno di creare nemici. 

I punti da 6 a 9 probabilmente si riferiscono a quelli che non vogliono sganciare soldi alla CoS. Se siete così tirchi da non dare i vostri quattrini a "Ron" vi meritate di essere trattati allo stesso modo di chiunque sia nella Condizione di Nemico. Sempre sulla stessa linea, il punto 7 implica che la CoS vi aiuterà... se avete i soldi. La loro "roba buona" non è disponibile a quelli che non riescono a cacciare soldi. Non vogliono sprecare tempo con chi blatera sulla carità che va oltre a quella maneggiata dai loro PR. 

Il punto 8 si spiega da solo. Ogni organizzazione che sia interessata ad informare il pubblico sulla reale verità (piuttosto che il tipo di Verità distorta del "Vecchio Ron") si merita di essere messo a tacere a tutti i costi. Questo potrebbe spiegare i soldi che la CoS spende in costi legali. 

 
 
 
La Persona Soppressiva 

Scientology definisce una "Persona Soppressiva" in questo modo: 
 
 

«1. Una persona che premia solo le statistiche basse e non premia mai le statistiche alte. Pasticcia o degrada gli sforzi che si fanno per aiutare e in modo particolare colpisce violentemente a tradimento qualunque cosa sia stata fatta per rendere gli esseri umani più potenti o intelligenti. Un soppressivo, immediatamente ed automaticamente, cercherà di trasformare ogni attività di miglioramento in qualcosa di cattivo o brutto.

2. La persona è in una situazione di urlante follia che viene da qualche 'yesteryear' [momenti, anni, vite passate] e la sta "maneggiando" commettendo overt oggi. Dico condizione di 'yesteryear', ma questa persona pensa che sia oggi.

3. Una SP è un caso di non-confronto perché, non essendo nella sua valenza, non ha punti di riferimento da cui cancellare alcunché. Ecco tutto quello che è una SP.

4. Chi è distruttivamente antisociale.

5. Una persona con certe caratteristiche comportamentali che sopprime le altre persone nelle sue vicinanze, e queste altre persone, quando le sopprime, diventano PTS o fonte potenziale di guai»

 
(L. Ron Hubbard, sia e Dizionario Tecnico, che Dizionario Management e Marketing)
 

Bene questo balbettamento confuso è praticamente il ragionamento circolare che sembra essere. Cercherò di analizzarlo per definizioni. 

La definizione 1 afferma che le persone soppressive aiutano le "statistiche basse". Essenzialmente sono persone disabili, volendo dire che in qualche modo sono "sotto la media" agli Occhi Onnivedenti di Hubbard. 

Le definizioni 2 e 3 sono piene di parole ambigue per confondere tutti eccetto lo Scientologist dedicato. La definizione 2 sembra descrivere qualcuno in uno stato di pazzia. Hubbard sembra ossessionato dal concetto di pazzia. La definizione 3 sembra non aver senso del tutto. Se quel nonsenso è quello che una SP di fatto è, allora forse il concetto stesso di SP non ha senso per niente. 

Le definizioni 4 e 5 riesco a tradurle. La 5 per me è la più problematica. Può essere interpretata come ogni persona che si impegna in una discussione critica con altri Scientologist, perciò "sopprimendo" il loro desiderio di cedere ciecamente denaro o prestare lavoro per continuare a fare quei corsi. In un gruppo di credenti in qualche filosofia, che impatto sul gruppo avrebbe un dubbioso, in modo particolare su quelli che già potrebbero avere leggeri dubbi in proprio? 

 
 
 
Fategli causa sino alla sottomissione 

Se cominciate a ficcare troppo il naso negli affari della chiesa e siete efficaci, potreste trovarvi sulla linea di fuoco o su una costosa causa legale fatta apposta per mandarvi in bancarotta, portarvi via i soldi per l'istruzione dei vostri figli e qualsiasi altra cosa serva a distruggervi. 
 
 

«Non siate MAI d'accordo con un'inchiesta su Scientology. Siate SOLO d'accordo con un'inchiesta sugli attaccanti.

[...]

Questa è la procedura corretta:

1. Identificate chi ci sta attaccando.

2. Cominciate prontamente ad indagare per TRADIMENTO o peggio usando i nostri professionisti, non agenzie esterne.

3. Manovrate la nostra risposta dicendo che diamo il benvenuto ad un'inchiesta.

4. Cominciate a fornire alla stampa prove effettive di sporchi e luridi peccati sessuali degli attaccanti.

Non sottomettetevi mai mansuetamente ad un'inchiesta su di noi. Rendete la vita molto, molto dura a chi ci attacca»

 
(HCOPL del 25 Febbraio 1966, "Attacks on Scientology")
 
 
Quando è stata l'ultima volta che avete sentito una chiesa desiderare di attaccare chi indaga in modo così fragoroso? Anche altre chiese o gruppi religiosi meno in vista accettano generalmente che questo avvenga. 
 
 
«Lo scopo [di una causa] è di molestare e scoraggiare piuttosto che di vincerla. La legge può essere facilmente usata per molestare, e abbastanza molestia su qualcuno che è semplicemente sul lato più debole, ben sapendo che non è autorizzato, sarà generalmente sufficiente a causare il suo decesso professionale. Se possibile, naturalmente, rovinatelo completamente»
 
("Manuale di diffusione del Materiale" (pubblicato per la prima volta in Ability, the Magazine of DIANETICS and SCIENTOLOGY, 1955).
 
 
 
Il silenzio dei media 
 
 
«Se teniamo come campione quanto sopra, riusciremo a portare nella coscienza della gente i seguenti fatti:

1. Che chi attacca Scientology è criminale.

2. Che se uno attacca Scientology noi scaveremo nel suo passato in cerca di peccati.

3. Se non si attacca Scientology, nonostante non la si appoggi, si è al sicuro»

 
(Hubbard, Direttiva Executive ED 149 INT 2 dic.1966 "Progetto Ramo 5, Progetto Squirrel")
 

Altri motivi per cui non sentite i media parlare troppo di loro: 
 
 

«Un altro schema mentale che vorremmo che la gente vedesse e registrasse è che chi attacca gli Scientologist ha qualcosa di sbagliato dentro (e se vi capitasse di incontrare una di queste persone vi renderete personalmente conto che non è niente di più che la verità)

[...]

Non ci interessano personalità sensazionalistiche, o che la complessità della metodologia di Scientology venga discussa dall'opinione pubblica. Come conseguenza di questo, non vogliamo che Scientology venga riportata dalla stampa, in nessun altro posto che non siano le pagine religiose dei giornali. Permettere alla stampa pubblica di passarsi parola per esprimere il suo sensazionalismo fazioso e malamente riportato è distruttivo. Perciò dovremo stare molto all'erta e querelare per diffamazione alla più piccola occasione, in modo da scoraggiare la stampa pubblica dal menzionare Scientology.

[...]

Gli Scientologist non dovrebbero mai lasciarsi intervistare dalla stampa. È l'esperienza che parla!»

 
(L. Ron Hubbard)
 
 
La CoS contro i Governi 

La CoS ha questa brutta abitudine di attaccare qualsiasi cosa non le piaccia. 
 
 

«L'obiettivo del dipartimento ([degli affari governativi]) è di portare il governo e le filosofie o le società ostili in uno stato di completa accondiscendenza agli obiettivi di Scientology. Ciò si ottiene con un alto livello di abilità per controllare, e in sua assenza con un basso livello di abilità per sopraffare. Introvertite queste agenzie [inteso anche come "ente governativo" - n.d.t.]. Controllate queste agenzie»
 
(L. Ron Hubbard, prova acquisita nel caso Church of Spiritual Technology vs U.S., Novembre 22, 1989)
 

Che mi porta a concludere, in riferimento al modo in cui la CoS attacca: la Chiesa di Scientology accusa i critici delle cose che la chiesa fa.

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it