Aiuto! Mio figlio fa Scientology. Che fare?

Guida pratica per i genitori.

Di Bryce (ex staff italiano), settembre 2004.

 
Scientology è un culto para-religioso inventato da uno scrittore americano di fantascienza di nome L. Ron Hubbard. Nata nel 1950 come Dianetics, scienza della mente, venne poi arricchita di credenze spirituali fino a trasformarsi nell'odierno culto.

A volte un genitore che si trova ad avere il figlio che fa Scientology non sa esattamente come comportarsi. Amici e parenti cercano informazioni su Internet, il genitore si spaventa e fa scatenare il putiferio in casa, con il solo risultato di avvicinare ancora di più il proprio figlio a Scientology.

Le spiegazioni su cosa sia Scientology, quali siano le sue credenze e quali sono gli effetti che ha avuto su una moltitudine di persone sono facilmente reperibili su Internet. Un buon punto di partenza è il sito che state leggendo: Allarme Scientology.

I consigli su come comportarsi con un figlio che sta facendo Scientology sono invece l'argomento di questa piccola guida.

Alcuni consigli generali:

1. Mantenete sempre la calma

Non date mai addosso alla persona con frasi tipo "ti hanno lavato il cervello": esse sono innanzitutto offensive e suonano "irreali". Equivale a dirle che è una stupida e non è in grado di valutare da sola se la stanno o meno "plagiando".

Ricordate che inizialmente, per i primi tempi, Scientology si presenta differente da quello che è in realtà. I seguaci credono di frequentare una sorta di club o circolo privato in cui si studia, si è tutti molto affaccendati, si hanno grandi obiettivi umanitari comuni che non possono che portare felicità e stabilità al mondo intero.

Il passaggio dal mondo rose e fiori dei primi tempi alla realtà del movimento è così graduale da non essere facilmente percepibile.

2. Toglietevi qualsiasi dubbio sul fatto che Scientology non faccia poi così tanto danno

Purtroppo lo fa. A lungo andare priva la persona della sua capacità critica. Da una parte promette una cosa, ma con i fatti disattende le promesse fatte. Le persone che lasciano Scientology ne escono spesso con seri problemi e con la vita distrutta. Il motivo è che Scientology ti prende tutto quello che può: le tue speranze, i tuoi sogni, la tua energia, i tuoi soldi ed il tuo tempo. In cambio ti "vende" illusioni e speranze che, secondo loro, diventeranno realtà facendo gli esercizi nel modo corretto.

Quando scopri di essere stato ingannato, che dietro la facciata di Scientology si nasconde qualcos'altro spesso, è troppo tardi. Vi rimando alle testimonianze di ex membri per maggiori dettagli.

3. Non interrompete il rapporto con vostro figlio per nessun motivo

Mantenetevi in comunicazione con vostro figlio, fate domande sull'organizzazione, se è possibile fate una visita con lui nei locali della "chiesa". Lui sarà ben felice di fornirvi maggiori informazioni su quello che sta facendo, ed a voi queste informazioni servono.

4. Se non siete in grado di mantenere la calma, se la situazione è talmente grave da esplodere, evitate comunque di prendervela con vostro figlio.

Alzate il telefono, telefonate all'organizzazione, andateci di persona. Chiedete di parlare con il direttore esecutivo e minacciate denuncia. Ai sindacati, ai carabinieri, o più semplicemente minacciate di scrivere una lettera ad un giornale. Questo renderà la persona "PTS tipo C" (significa che la persona è fonte di grane legali o minacce all'immagine pubblica di Scientology). E sarà mandata via sino a che la situazione non sarà risolta.

Attenzione però, una delle possibili risoluzioni di Scientology è una cosa chiamata "disconnessione": vostro figlio cioè deciderà di non avere più alcun tipo di rapporto con voi. Prima di agire in questo senso valutate quindi attentamente la situazione in cui vi trovate, e tenetela come ultima ratio. Se vostro figlio è minorenne, dipende da voi, se vive con voi, potrebbe essere la soluzione più rapida ed indolore.

Un altro punto da valutare è da quanto tempo vostro figlio fa Scientology. Una persona che fa Scientology da pochi mesi "non vale la candela". Alla prima minaccia di denuncia Scientology lo manderà via di gran carriera. Se la persona invece ha già speso diversi milioni o ricopre un posto importante nello staff difficilmente le sarà consentito andarsene. Valutate quindi la situazione in cui vi trovate.


Staff o Public

La prima cosa che bisogna scoprire è se il ragazzo fa parte dello staff o del public. Se cioè lavora all'interno dell'organizzazione percependo una paga o se invece fa dei corsi a pagamento. Una volta scoperto questo si potrà andare alla corretta sezione.

Public

Se è un public, ovvero chi sta iniziando a fare i corsi di base, il problema a cui andrà incontro saranno le richieste di denaro sempre più alte. Inizialmente i corsi hanno prezzi popolari, ma andando avanti si tratta di spendere migliaia di euro. Chiedetegli di informarsi sui prezzi dei corsi successivi, di tutti i corsi successivi. Inizialmente i prezzi non vengono detti, ma voi insistete affinché se li faccia dire.

A volte basta già a fare capire alla persona, in particolare se è in Scientology da poco tempo, che forse è solo un business e non una religione.

Può essere che non desista, tenete conto che gli è stata trovata la "rovina".

In cosa consiste? Semplice: tramite una tecnica di vendita abbastanza efficace, il venditore di Scientology trova il punto della vita della persona che si vorrebbe migliorare. La cosa che in assoluto la fa stare peggio. Quello che le viene detto è che Scientology potrà aiutarla per quello specifico problema. Quanti soldi sareste disposti a sborsare per risolvere in modo definitivo il problema che da sempre assilla la vostra vita?

Esatto. Moltissimi. E saranno proprio moltissimi i soldi richiesti a vostro figlio; solo che non riuscirà a risolvere nulla.

Esiste ad esempio la procedura che ti fa comunicare meglio, o il corso che ti fa risolvere qualsiasi cosa con la sola comunicazione.

Visto che Scientology è così sicura che vostro figlio otterrà quei risultati, senza fare troppe polemiche preparate un foglio con un impegno scritto: Scientology si impegnerà formalmente a fare raggiungere i risultati previsti dal corso X o dal procedimento Y, e richiedete che quell'impegno venga firmato dal presidente dell'associazione.

Nessuno si prenderà la responsabilità di firmarlo. Se vostro figlio non è stupido e se non è dentro da molto tempo questo esempio dovrebbe bastargli.

Se è dentro da MOLTO tempo, se ha già speso migliaia di euro, i tentativi di cui sopra lo faranno al massimo sorridere, anzi, sono vivamente sconsigliati.

A questo punto dovrete cercare di raccogliere informazioni.

Fatevi dire in cosa Scientology lo ha aiutato, fatelo parlare dei suoi miglioramenti. Non fategli fare un monologo, intervenite dicendo sinceramente la vostra. Laddove lo vedete effettivamente migliorato riconosceteglielo, ma dove non lo vedete affatto cambiato, diteglielo. Il tutto in modo molto sereno e pacato. Verrà fuori che molti dei presunti miglioramenti erano solo sue supposizioni.

Scaricate la documentazione critica da Internet. Stampatela e rilegatela. Leggetela e cercate di comprenderla a fondo. Leggete in particolare le storie di ex staff o meglio ancora di ex OT. Una volta che avrete abbastanza informazioni, una sera prendetelo da parte ed iniziate ad esporgli i vostri dubbi.

Fate in modo che legga il materiale, leggetelo insieme, leggetegli i pezzi che vi hanno allarmato. Mi raccomando: è importante che non lo avvertiate PRIMA di questo incontro. Ricordatevi che in Scientology lavorano persone il cui unico incarico è occuparsi di eventuali fonti di antagonismo. Se gli annunciate in anticipo le vostre intenzioni lui verrà preparato con un sacco di articoli positivi, e non vorrà avere niente a che fare con il materiale che avrete recuperato. Non vorrà leggerlo, né vorrà restare seduto mentre voi lo leggete.

Quindi esponetegli i vostri dubbi, fategli vedere i pezzi, chiedetegli di spiegarvi cosa dicono e di aiutarvi a capire (a questo punto dovrà leggerli per forza). Selezionate in particolar modo esperienze che riportino NOME e COGNOME, in modo che Scientology non possa poi liquidare quel materiale come "stupidaggini anonime".

Una volta che vostro figlio avrà letto i dati che gli avete mostrato, la cosa che farà sarà quella di recarsi alla sede dell'org per discutere. Non fatelo andare da solo, perdereste tutto il lavoro fatto. Andate con lui, portatevi dietro i materiali ed assieme a lui recatevi alla sede locale di Scientology.

Chiedete di parlare con un responsabile. Spiegate il perché siete venuti: "Chiarire alcuni punti in merito a testimonianze firmate e dichiarazioni giurate trovati su Internet".

Vi faranno aspettare molto a lungo. Avranno paura di ascoltare inavvertitamente i dati OT (fantasie fantascientifiche inventate dal fondatore di Scientology, ma per chi ci crede, si tratta di dati segreti che non si possono ascoltare senza i necessari requisiti).

Quando e SE vi faranno parlare con qualcuno, di fronte a vostro figlio, esprimete i vostri dubbi, le vostre perplessità. Non cedete mai, non incolpate mai vostro figlio di qualcosa, nemmeno di fronte ad altri staff. Spiegate che voi vi fidate di lui al 100% ma che avete maturato la convinzione che Scientology sia una pratica dannosa e poco chiara, questo in base alle testimonianze di persone che hanno l'hanno praticata per anni.

Cercheranno di spiegarvi le loro ragioni. Cercheranno di farvi vedere un film e poi cercheranno di parlare in privato con vostro figlio.

Non fatevi mai separare. Invitateli ad un dibattito pubblico, siate inflessibili. Devono capire che non mollerete, che siete bene informati e che non avete paura. Ci sono ottime possibilità che riusciate in questo modo a portare fuori vostro figlio.

Staff

In questo caso il discorso è diverso. Lo staff è in contatto continuo con Scientology e, in pochi mesi, l'influenza di Scientology può essere davvero grande.

Gli staff sono quelli che vivono "la grande menzogna". Da una parte vendono Scientology, l'unica disciplina che potrebbe invertire la spirale discendente dell'umanità; e dall'altra, pur applicando a sé stessi ed alla loro gestione amministrativa il prodotto che vendono, sono ridotti alla fame.

Ora, da quanto tempo vostro figlio è nello staff? Se è nello staff da più di tre mesi sicuramente l'influenza di Scientology è maggiore dei vostri consigli. Le persone che non lasciano attecchire questa influenza, dopo aver lavorato tutta una settimana ad orari impossibili ed avere ricevuto una paga di 15 o 20 euro se ne vanno via di corsa.

Se vostro figlio è rimasto è perché ha creduto alle bugie che gli sono state raccontate: "vedrai che la paga migliorerà", "dobbiamo fare meglio il nostro lavoro", ecc. Per poter credere a cose del genere ripetute dopo una, due, tre, quattro settimane di nessun miglioramento, è logico che ha visto in Scientology qualcosa che va oltre il denaro.

Potrebbe avere ricevuto dei procedimenti, potrebbe essersi trovato particolarmente bene (gli staff sono prodighi di complimenti con i nuovi arrivati e li fanno sentire veramente a proprio agio ed accettati nel gruppo), uno staff potrebbe avere trovato la sua "rovina" (una cosa nella sua vita che desidera disperatamente cambiare, e che non ha quasi mai detto a nessuno) ed avergli detto che Scientology avrebbe potuto aiutarlo.

Le cose di cui sopra ti fanno sembrare il lato economico quasi poco importante.

Se Scientology desse veramente quello che promette io non sarei qua a scrivere, e voi probabilmente non avreste problemi con vostro figlio.

Purtroppo si tratta di un'illusione che diventa sempre più profonda con il trascorrere degli anni, e quando ci si rende conto della cosa è spesso troppo tardi.

I genitori generalmente insistono su questi 3 punti:

  1. Ti pagano troppo poco;
  2. Spendi troppo tempo lì dentro;
  3. E' una setta, ti plagiano, sei strano, ecc. ecc.

Il ragazzo, stressato da genitori che continuano a rinfacciargli i tre punti di cui sopra, si rivolge ad uno staff anziano che ricopre il ruolo di ufficiale di etica, il quale gli preparerà una serie di passi concordati per "risolvere" la questione con il genitore. Le risposte pre-confezionate di solito sono:

  1. Mi pagano poco perché sono all'inizio, quando mi sarò addestrato mi pagheranno di più... bla bla bla

  2. Spendo tempo perché è una cosa in cui credo e che mi piace fare. E' come una missione per me, come i preti cattolici ad esempio... bla bla bla

  3. Non è una setta! Puoi venire a vedere quando vuoi, in America è stata riconosciuta, gode dell'esenzione fiscale e guarda quanti articoli positivi ho qua con me... bla bla bla

Sono tutte risposte pre-confezionate. Si è allenato in organizzazione con esercizi appositi in cui l'ufficiale di etica interpreta la parte del genitore preoccupato.

Quindi:

  1. Evitate di stressarlo su questi punti. Se proprio volete farlo fatelo di sorpresa. Non dategli tempo di prepararsi, non dategli tempo di ricevere istruzioni su cosa dire e poi ripeterle come un robot. Leggete assieme a lui le testimonianze di ex staff che avrete stampato (ex staff OT va ancora meglio, vi raccomando che le testimonianze riportino nome e cognome. Consiglio caldamente quella di Monica Pignotti) fate in modo che capisca che cosa si troverà di fronte una volta che passeranno gli anni.

  2. Fategli fare una statistica di quanto ha guadagnato negli ultimi mesi in rapporto alle ore di lavoro che ha svolto. E' una miseria. Davvero questo è imputabile al fatto che ci sono pochi staff? E' davvero imputabile al fatto che non sono tutti addestrati? Oppure è perché Scientology che dovrebbe funzionare ribaltando il futuro dell'umanità, in realtà non ribalta un bel nulla?

  3. Chiedetegli di valutare la sua vita attuale. Non la sua vita spirituale (dirà sicuramente che è più felice) ma la sua vita in generale. I suoi interessi, le sue aspirazioni, le sue amicizie, sono state lentamente ma inesorabilmente sacrificate all'altare di Scientology. In cambio di cosa? Chiedetegli se ha raggiunto quello che voleva raggiungere.

    • Se lo ha raggiunto non c'è più bisogno di fare ancora Scientology;
    • Se non lo ha raggiunto: quanto tempo ci vuole esattamente?

Ovviamente non saprà rispondere.

Fate in modo che capisca. Ci vorranno parecchie ore. Consultate assieme più documenti e testimonianze possibili.

Il giorno seguente (fatelo riflettere una notte) andate assieme a lui in Scientology. Non mandatelo da solo o perderete tutto il lavoro fatto. Annunciate assieme a lui che voi non siete d'accordo che vostro figlio faccia Scientology, mostrate i materiali presi su Internet. Mostratevi decisi e "completamente irragionevoli".

E non preoccupatevi per il contratto. Non esiste alcun contratto. Vostro figlio ha firmato una semplice "Domanda di collaborazione". Viene chiamata "contratto" all'interno delle Chiese di Scientology, ma non è nulla di più che una richiesta di collaborazione ad una Associazione. Per essere sicuri mandate una raccomandata con ricevuta di ritorno chiedendo la cancellazione della richiesta di collaborazione, e la cancellazione dei dati personali, nonché la conferma dell'avvenuta cancellazione (in ottemperanza alla legge sulla privacy).

Quando arriverà questa conferma su carta intestata della Chiesa, tenetela. Non si sa mai.

Spero che questi consigli vi siano utili. Usateli con buonsenso, non attendetevi miracoli né che le cose si risolvano nel volgere di un mattino. Chi è in Scientology crede in ciò che fa, e a nessuno piace ammettere di aver creduto all'incredibile. La cosa più importante da fare è istillare il seme del dubbio, seme che potrebbe aver bisogno di un po' di tempo per germogliare.

Ovviamente le persone sono tutte diverse tra loro, così come lo sono gli ufficiali di etica, ma credo siano buoni consigli, dettati dall'esperienza.

Bryce


Si veda anche: Consigli per cercare di "fare uscire"

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, impaginazione e codice html - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it